. . . E LO CHIAMERAI DESTINO

31 Agosto 2017 ore 19.00 - 20.15,

Spazio Q8 Isola del Cinema - Roma

Da non perdere il prossimo appuntamento letterario a Roma di Marco Tullio Barboni: sceneggiatore, regista, scrittore all’esordio letterario con “…E lo chiamerai destino”, un percorso suggestivo tra conscio, inconscio, visioni, cinema e altre dimensioni del reale,


Marco Tullio sarà presente ancora una volta nella sua Roma, dove e' tornato piu' volte durante l'anno di itineranza italiana della sua opera prima.


Come dice egli stesso, Marco Tullio, “appartiene ad una famiglia di cinematografari”. Lo zio Leonida è stato un magistrale direttore della fotografia ed il padre Enzo prima operatore alla macchina poi direttore della fotografia ed infine regista con lo pseudonimo di E.B. Clucher. Frequentatore di set fin da bambino, molto spesso nelle vesti di comparsa. Come, ad esempio, in occasione delle lavorazioni di “La baia di Napoli”, “Beh Hur”, “Barabba”. Il primo incarico ufficiale arriva come aiutoregista per “Lo chiamavano Trinità”, poi una folta e fortunatissima carriera da sceneggiatore e soggettista anche di prodotti a diffusione internazionale.


Diventando anche autore di narrativa e regista di raffinati cortometraggi. Marco Tullio racconta la sua storia, la sua nuova strada da narratore e i nuovi progetti.


Il prossimo a vederlo protagonista indiscusso con il suo volume “…e lo chiamerai destino” (Kappa Edizioni).


A curare l’incontro di fine agosto sarà Plinio Perilli, con letture di Nina Maroccolo.


Padrino per l’occasione, che consiste nel contest “Un libro per il Cinema” che vede anche “…e lo chiamerai destino” tra le opere in concorso, sara’ il grande compositore e direttore d’orchestra Franco Micalizzi, amico da sempre della Famiglia Barboni.


L'ufficio stampa è curato da Lisa Bernardini (347 1488234 occhiodellarte@gmail.com)