ANZIANI, PATRIMONIO DELLA CULTURA ITALIANA, MIGLIORARE LE POLITICHE PER L'INVECCHIAMENTO


HappyAgeing, Alleanza italiana per l'invecchiamento attivo, in occasione della festa dei nonni rinnova l’invito alle istituzioni nazionali e locali a promuovere attività di sensibilizzazione sul territorio per valorizzare una risorsa attiva della società attraverso la piena attuazione di quelli che sono considerati i pilastri per un invecchiamento attivo: alimentazione sana, attività fisica, prevenzione e salvaguardia della salute, tra cui le immunizzazioni. “In un Paese che cambia velocemente, i nonni sono il ponte tra le tradizioni e il futuro e rimangono ancora un punto di riferimento per le nuove generazioni - dichiara il direttore di HappyAgeing, Marco Magheri -. contribuiscono attivamente all’economia familiare, sopperiscono molto spesso alle carenze di un compiuto sistema di welfare accompagnando i nipoti a scuola e nelle attività ricreative, sono i migliori confidenti dei più giovani e hanno il loro scrigno di storia e storie. Gli anziani, i nonni d'Italia, sono un patrimonio di conoscenza, esperienza, valori, da celebrare oggi ma da tutelare ogni giorno, rinsaldando quella connessione intergenerazionale contro la cultura dello scarto.”

HappyAgeing - Alleanza italiana per l'invecchiamento attivo, presieduta da Michele Conversano, nasce nel 2014 per promuovere nel nostro Paese politiche e iniziative volte a tutelare la salute dell'anziano e a sviluppare le indicazioni della Commissione europea sul fronte dellinvecchiamento attivo. L'iniziativa nasce per rispondere alle indicazioni della Commissione europea che, con partnership per l'innovazione sul tema invecchiare rimanendo attivi e in buona salute, ha inteso stimolare il mondo scientifico, della società civile e delle istituzioni a rivolgere una maggiore attenzione sui temi del progressivo invecchiamento della popolazione europea e delle dinamiche socioeconomiche e culturali ad esso connesse. Del nucleo fondativo dell'Alleanza HappyAgeing fanno parte: SItI, SIGG, SIMFER, FNP CISL, SPI CGIL, UIL Pensionati, FAP ACLI e Federsanità ANCI. Dal 2015 HappyAgeing è stata cooptata dall'International Federation on Ageing, osservatore permanente presso le Nazioni Unite.