UN BALCONE SUL MEDITERRANEO: IL GIARDINO DI EZE E LE SCULTURE DI JP RICHARD

12/06/2018

 

JARDIN D’ÈZE | DONATION 2018

R u e d u C h â t e a u – 0 6 3 6 0 È z e

JUIN À OCTOBRE 2018

 

Dal giardino dell'Eden al Giardino delle delizie di Hieronymus Bosch, attraverso i giardini di Lenôtre o più vicini a noi di Gilles Clément, ma anche lo sviluppo dell'arte di Land negli anni '70, oi Tarocchi di Jardindes in Toscana da Nicky de St Phalle, il giardino è sempre stato parte di una ricerca esistenziale: quella del paradiso.

Patrimonio naturale, storico, artistico e sociale, il giardino ha attraversato la storia dell'arte. I giardini artificiali sono lo specchio del mondo e riflettono la nostra relazione e il nostro modo di pensare alla natura. Invito a viaggiare, a meditare, a sognare, molti artisti sognano questo mix di natura e artificio. Essenzialmente effimero, il lavoro artistico immortala questi giardini, originariamente progettati per durare, ma ai quali le stagioni subiscono l'infinito gioco della vita e della morte. Jean-Philippe Richard è uno di quegli artisti le cui sculture sono immaginate per giardini, spazi pubblici, lontano dal confinamento di spazi chiusi. Il cuore del suo lavoro ruota intorno alla modellazione della terra con un soggetto quasi esclusivo: la donna, semplicemente la donna. Apsara moderna, hanno la bellezza, il sorriso e la serenità. Come le canne agili e flessibili, sembrano scaturire dalla terra. Alcuni, come incompiuti, hanno i loro piedi ancora aggrappati in un blocco di terra cruda. Libero da ogni movimento artistico, Jean-Philippe Richard crea una famiglia attraverso le sue figure di donne idealizzate la cui personalizzazione spinge a dare loro un nome. Installati in giardini meravigliosi, il più delle volte raggruppati, sono la vera Eva che avrebbe eliminato definitivamente un Adamo importato. Ma sono fragili come sembrano? Sotto il loro aspetto elegante, apparentemente indifferente al mondo, emana un forza tranquilla che nulla sembra tremare e non certo il tempo, che non ha alcun controllo su di essi. È anche in questo, che la loro atemporalità risiede.

Jean-Philippe Richard li diffonde in tutto il mondo, da Shanghai a Bastia, ma anche in Belgio, negli Stati Uniti o in Svizzera ... come tracce che lascerebbe dietro di sé. Testimoni dei suoi passaggi, lasciandoli alle sue spalle, le sue sculture gli offrono una forma di ubiquità.

Nel 2004, l'artista li ha radicati nel Jardin d'Eze, dove naturalmente si svolgerà un dialogo tra loro e la natura. Ora indissociabili dal luogo, sono diventati l'anima, la loro presenza si fonde con il paesaggio, partecipano alla scoperta del parco, incoraggiando passeggiate e meditazione.

Quest'anno, l'artista installerà tre nuovi  ​​giardini e donerà il tutto al comune di Eze, fondato nel 1949 sui resti di bastioni di una fortezza medievale dove il giardino, originariamente dedicato a piante esotiche, è diventato grazie all'installazione di sculture  di Jean-Philippe Richard, un giardino per la vita, in cui il visitatore è invitato a rilassarsi, sognare, fuggire.

"Quello che desidero esprimere, ha dichiarato , è un'idea: la rappresentazione e gli atteggiamenti delle sue espressioni preferite in donne ... mi scolpire senza modello che ho funziona solo dai ricordi. Ogni scultura deve tradurre un'espressione con pochi elementi, soprattutto per le cose essenziali: ad esempio, per vedere il look mentre si cancellano gli occhi ".

 

INFORMAZIONI PRATICHE

Giardino EzeRue Castello - 06360 Eze T. +33 4 93 41 30  www.jardinexotique-eze.fr   email: contact@jardinexotique-eze.fr

Orari di apertura: giugno e ottobre: ​​9:00-06:30 Luglio | Agosto | Settembre 9:00-07:30 9 88

 

 

Condividi su Facebook
Condividi su Twitter
Condividi su Google+
Mi Piace
Please reload

Agenzia di Stampa Piazza Cardarelli

Registrazione Tribunale di Napoli n° 4875 del 22 – 05 - 1997

Direttore Responsabile Gianfranco Bellissimo

Direttore Responsabile mail: gianfrancobellissimo@virgilio.it

marketing e pubblicità: castro.massimo@yahoo.com

Tutte le collaborazioni, salvo diversi accordi, si intendono gratuite

  • Facebook - White Circle
  • Instagram - White Circle
  • YouTube - White Circle
  • Twitter - White Circle

Iscriviti e richiedi la CARD dell'ASSO CRAL GRATUITAMENTE

 © Copyright All rights Reserved - Piazza Cardarelli

Piazza Cardarelli