top of page

MANIFESTAZIONE DI PROTESTA CONTRO IL GOVERNO DRAGHI!

L’iniziativa si terrà nella Galleria Principe di Napoli a partire dalle ore 17.00, all’insegna della musica, dell’aggregazione e della sana socialità.

Il 25 aprile varie organizzazioni popolari della città di Napoli promuovono l’iniziativa “Liberiamoci”, indetta in solidarietà a tutti i lavoratori sospesi e minacciati dalle politiche autoritarie del governo Draghi. L’intero incasso della serata sarà devoluto a sostegno di questi lavoratori.

"Oggi le nostre libertà e le nostre vite, sono nuovamente messe in pericolo dall'irresponsabilità criminale di chi governa il nostro paese per conto dei gruppi imperialisti e dei loro centri e articolazioni di potere. L’Italia è occupata da forze che, dopo due anni di pandemia, proseguono le politiche "lacrime e sangue" per la maggioranza della popolazione pur di preservare i propri privilegi. Forze che stanno trascinando il nostro paese in una nuova guerra pur di prolungare quello "stato di emergenza" in nome della quale spolpare diritti e benessere delle masse popolari. Tasse, imposte, rincari, multe e gestione repressiva di ogni criticità sociale sono manifestazioni evidenti della torsione autoritaria dello Stato.

Per le centinaia di lavoratori sospesi a causa del Green Pass, ad esempio, per tutte le vittime delle politiche infami dei governi degli ultimi quarant’anni, per ogni vita minacciata dalla guerra di sterminio condotta da Draghi e i suoi lacchè, noi dobbiamo nuovamente insorgere. Liberarci come in quel 25 aprile del 1945. Liberiamoci dall’oppressione e riconquistiamo i diritti, pace e libertà!" fanno sapere attraverso un comunicato stampa i gruppi: Studenti contro il GreenPass - Napoli, GalleRi Art, Coordinamento NO green pass - Napoli Partito dei CARC - Federazione Campania FISI e Comitato contro la gestione autoritaria della Pandemia.

"Aderiamo, partecipiamo, liberiamoci! Il 25 aprile non è una ricorrenza, ora e sempre RESISTENZA, questo quanto ribadito dai promotori della manifestazione che invitano artisti, le forze sociali, politiche e sindacali ad aderire e partecipare a questa iniziativa.

PER ULTERIORI INFORMAZIONI QUESTO IL LINK

Comments


bottom of page