ELISEO RACCONTA SALINO

Presentato presso il MuDA CENTRO ESPOSIZIONI di Albissola Marina (Via dell’Oratorio 2) il volume monografico "ELISEO RACCONTA SALINO"

 

 

Si tratta di un volume monografico dedicato ad Eliseo Salino (Albissola Marina, 12 agosto 1919 – 19 febbraio 1999) realizzato a seguito della mostra itinerante omonima, a cura di Greta Canepa e Simona Poggi, svoltasi dal 13 maggio al 24 settembre 2017.

 

Il 2017 ad Albissola verrà ricordato come l’anno di Eliseo Salino, per l’intensa stagione di eventi dedicati all’approfondimento storico su questo straordinario protagonista dell’arte, descritto nel suo percorso creativo così vasto ed esuberante da essere capace di spaziare nei temi, da quelli più popolari a quelli più aulici, e nei materiali, dalla ceramica alla scultura in bronzo, dalle tele all’ardesia, dalle opere di piccolo formato ai lavori monumentali, fino alle altissime doti di raffinato umorista, illustratore e gastronomo.

C’è in lui molta Albissola e non solo, e questo è un tratto che merita di essere esaminato in queste brevi note con le quali voglio introdurvi al catalogo.
Ogni pittore che ha vissuto e frequentato la cittadina ligure rappresenta con il proprio mondo espressivo e la propria poetica una visione particolare, un pezzettino importante di storia, una singola sfaccettatura tra le mille che compongono lo splendido diamante di questa grande vicenda artistica nata sulle basi feconde dell’antica tradizione ceramica sulle sponde del Sansobbia. Ma con Salino è diverso, lo sguardo si allarga molto di più: il titolo dell’evento poteva anche essere “Eliseo racconta Albissola” perché l’essenza di questo luogo è dentro di lui e si irradia ovunque dalle sue opere come un faro in mezzo al mare. In ogni suo lavoro troviamo infatti il profumo dell’argilla usata nelle fabbriche insieme ai dialoghi con i grandi artisti internazionali del tempo; vediamo l’unione armonica della storia della ceramica ligure con gli influssi dell’arte contemporanea più aggiornata. C’è la cultura di un territorio, dove non compaiono solo i suoi personaggi caricaturali trattati con la sua peculiare ironia ma anche i presepi e le inconfondibili streghe che caratterizzano la sua produzione e che descrivono le tante anime di un popolo antico composte di religiosità e spiritualità ma anche di magia, sogno e trascendenza, per non parlare del suo amore per la tradizione culinaria nella quale il cibo, le ricette e i sapori si legano indissolubilmente alla sua arte, alla cultura e all’identità di una comunità. Salino era quindi un artista talentuoso e curioso della vita in ogni sua accezione, capace di sorprenderti sempre.
[tratto dal testo di Simona Poggi]

Condividi su Facebook
Condividi su Twitter
Condividi su Google+
Mi Piace
Please reload

Agenzia di Stampa Piazza Cardarelli

Registrazione Tribunale di Napoli n° 4875 del 22 – 05 - 1997

Direttore Responsabile Gianfranco Bellissimo

Direttore Responsabile mail: gianfrancobellissimo@virgilio.it

marketing e pubblicità: castro.massimo@yahoo.com

Tutte le collaborazioni, salvo diversi accordi, si intendono gratuite

  • Facebook - White Circle
  • Instagram - White Circle
  • YouTube - White Circle
  • Twitter - White Circle

Iscriviti e richiedi la CARD dell'ASSO CRAL GRATUITAMENTE

 © Copyright All rights Reserved - Piazza Cardarelli

Piazza Cardarelli