"E' PASSATO"



L'Associazione culturale GoNaples domenica 21 gennaio ha ospitato l'autrice Rita Scarpelli per la presentazione del suo romanzo “E' PASSATO”, edito da Aletti Editore.


L'incontro si è svolto nella suggestiva sala Sannazaro della Chiesa di Santa Maria del Parto a Mergellina, ormai punto di riferimento per gli eventi artistici e culturali della città.

Durante il dibattito, moderato da Bruno Calò, responsabile dei contenuti RAI sul web, sono intervenuti Daniela Merola, giornalista e blogger, per parlare del mondo dei social, Paola Meola, scrittrice e studiosa dei nuovi metodi di comunicazione che ha affrontato, invece, il tema dei giovani e del rapporto genitori-figli.


Michela de Marco, ginecologa, counselor e attivista dell' Associazione “Donne Insieme”, ha analizzato il problema della violenza sulle donne.


Nel corso della presentazione, non sono mancati intermezzi artistici: è stato proiettato il booktrailer del romanzo, realizzato da Emanuele Calò, mentre Marta Giordano, in arte Martzia, ha curato la parte musicale e presentato il suo inedito “Un bacio in più”.

Un pomeriggio all'insegna di musica, parole e cultura, insomma, concluso con un brindisi con i tanti presenti.


Ad esaminare il testo dal punto di vista letterario, è intervenuto il professore Pasquale Di Sabato, che ha spiegato come nasce Eros



, l'amore, figlio di Poros e Penia: “Amare è vivere e vivere è amare: siamo sempre poveri di qualcosa, ma sempre abbiamo le risorse per avere ciò che ci manca nell’ alterna vicenda del divenire delle cose”.

Ed è proprio l'amore il tema principale del romanzo “E' PASSATO”. Il libro racconta le vicende di sette amici di vecchia data, sei donne e un uomo, che, dopo tanto tempo, a cinquant'anni, si incontrano di nuovo. Il motivo scatenante del loro riavvicinamento è Facebook, il social network che abbatte le distanze e sconfigge il tempo. Le sette vite, che sembravano destinate a percorrere strade diverse, cominciano così ad incontrarsi e a scontrarsi nuovamente.

Tutti i personaggi, tanto diversi tra loro, sono accomunati dall'immenso amore che nutrono nei confronti dei loro figli, che saranno spesso l'ago della bilancia in situazioni difficili e si dimostreranno in più occasioni più maturi dei loro genitori.

Rita Scarpelli nel suo libro analizza perfettamente tutti i sentimenti che dominano l'animo umano, ed è proprio grazie a questa attenta analisi che il romanzo colpisce e coinvolge il lettore, trascinato in una storia attuale e in cui è molto facile immedesimarsi. L'autrice racconta di dinamiche di vita quotidiana e di situazioni familiari a chiunque, andando a creare un legame ancora più stretto tra il lettore e i protagonisti del romanzo. E così le facce di tutti i personaggi si sovrappongono alla nostra: Roberta, la mamma premurosa e attenta, Stefania, cinica e tenace, Marco, eterno ragazzo diviso tra la passione e il sentimento, diventano noi e noi diventiamo loro.

Una storia avvincente e mai banale, scritta con la consapevolezza propria di chi ha vissuto tante esperienze ed emozioni: Rita Scarpelli, nella sua opera prima, dimostra di essere perfettamente all'altezza di scrittori già collaudati.