SI CHIUDE CON "ALMA PARTENOPEA" IL CICLO DI CONCERTI DI PASSIONE MUSICA AL SALVO D'ACQ


Un viaggio nel patrimonio musicale della “classica” napoletana. Voce, Leo D’Angelo, chitarra, Gianni Guarracino, percussioni, Andrea Carboni, con la preziosa partecipazione di Romeo Barbaro. Gli artisti ripropongono canzoni celeberrime rilette in chiave originale e acustica.

“Alma partenopea”, spiegano, “è la voglia di riproporre due grandissimi artisti come Pino Daniele ed Eduardo De Crescenzo in una chiave tutta nuova, solo con chitarra e voce. È la fusione di due radici musicali, quella pop rock, blues, world music di Pino Daniele e quella più pop vocale di Eduardo De Crescenzo. Non possiamo parlare di cover, ma di una interpretazione del tutto originale del repertorio di entrambi gli artisti che ormai appartengono al patrimonio musicale artistico della “classica” partenopea.

Abbiamo avuto l’onore di collaborare con questi due mostri sacri della musica italiana”. Spiccano gli arrangiamenti di Guarracino, capace con il suo tocco di far parlare la chitarra, che sposa perfettamente con le sonorità vocali di D’Angelo, dall’estensione tenorile. Completano il viaggio musicale Andrea Carboni alle percussioni e Romeo Barbaro, maestro di canto e di tammorra.

In scaletta “Il racconto della sera”, “Io sto vicino a te”, “Quando”, “E la musica va”, “Terra mia”, “’O cammello nnammurato”, “Manchi tu”, “Torna a Surriento”, “Fenestavascia” e altre melodie immortali.