MANUEL MERCURI: "DESIDERO DIVULGARE OTTIMISMO"



Manuel Mercuri (acrobata, ballerino, attore) ha lanciato il suo singolo d'esordio “Good Time”, disponibile in digital download e su tutte le piattaforme streaming. L'artista, con oltre 11 milioni di seguaci su TikTok, ha deciso di mettersi in gioco con il linguaggio musicale realizzando un brano dal ritmo incalzante che coinvolge al primo ascolto.

Manuel illustra “Good Time”...

“Good Time” è un inno irriverente alla vita. I miei contenuti sui profili social sono sempre divertenti e irriverenti; cerco di farmi conoscere per quello che sono realmente: un ragazzo con la passione per gli scherzi e la voglia di far ridere gli altri. Ridere è la medicina migliore per tutti. Il brano, scritto da Lorenzo Sant, Luigi Fiorenti e Salvatore Maio, prodotto e mixato da Alessandro Massa e Federico Pisano, illustra molte azioni della vita quotidiana a cui la gente dà troppo peso. Ormai ci si lamenta di ogni cosa e il mio intento è invogliare tutti a vivere la vita guardano con un enorme sorriso l’altra faccia della medaglia, ammettendo che per essere sereni basta volerlo. Have a “Good Time” può essere tutti i giorni!

Dal teatro alla sala di registrazione... Quale sensazione hai provato? È stato emozionante entrare in studio e registrare la canzone. Mi sono divertito molto! Ho accolto la proposta dei miei amici e colleghi con una grossa risata in quanto non sono un cantante e non immaginavo di poter incidere un brano. Sono un grande appassionato di musica e, quindi, mi sono detto: ma sì, dai, tentiamo!

Il brano è accompagnato da un videoclip che ti vede protagonista ed amplifica il concetto di buonumore... In effetti ho voluto che il video fosse empatico, ricco di colori che stimolano il buonumore. E' stato realizzato in collaborazione con la coreografa Lucia Blanco. Il suo supporto e quello del corpo di ballo, che ha preso parte alla realizzazione del video, è stato prezioso. L’obbiettivo è sempre lo stesso: divulgare ottimismo.

La prima parte del Tour promozionale del singolo si è rivelata un successo; come hai vissuto questa esperienza?

Con entusiasmo. Dopo le tappe in Puglia sono stato a Canazei (TN) dal 5 al 12 luglio presso l' Experience Summer Camp. Ho vissuto delle giornate intense, esilaranti; ho avuto modo di incontrare tanta gente e di interagire con un pubblico ampio. Anche l'idea di organizzare in determinate tappe il "Quiz Bro", una sorta di quiz televisivo a premi a cui hanno potuto prender parte i ragazzi dai 13 anni anche attraverso il mio profilo Instagram, si è rivelata un'occasione di contatto interessante e un modo per regalare allegria e qualche ora di spensieratezza. Come e quando ti sei avvicinato a TikTok? Durante il primo lockdown ho frequentato un corso di social media marketing online che ha suscitato in me un notevole interesse in quanto già precedentemente caricavo video sui social. Mi ha colpito, in particolar modo, la libertà di espressione e di contenuti che offre TikTok e quando ho aperto il mio profilo non immaginavo di raggiungere l'elevato seguito che mi ritrovo. Ho voluto associare ciò che ho appreso alla mia esperienza pregressa cercando di creare contenuti sempre diversi e ricevendo bellissimi riscontri ho continuato con tenacia a dare il meglio. Progetti futuri? Di solito non programmo nulla e mi lascio sempre sorprendere dagli eventi ma l’obbiettivo è quello di continuare a creare contenuti innovativi, simpatici, diffondendo messaggi propositivi con l’aiuto dei social, della danza, della musica e del teatro.