top of page

QUIETFLOW – IL LORO ALBUM "A NEW WAVE"




“Superhero” è l'opener dell'album. Si comincia con questo beat tanto electro. Poi parte il cantato in compagnia di questo basso tanto dominante. Il sound fa pensare a tante cose dei Nine Inch Nails, soprattutto quando ascoltiamo il chorus. Apprezzabile il bridge dopo i due minuti. L'elettronica, la produzione, il mixing e il master rendono il prodotto tanto pregevole ed esaltante. I tratti industrial lo rendono particolarmente “cattivo”, “spregiudicato”.


Poi arriva “Roots” con questo refrain e beat che subito fanno “acclimatare” l'ascoltatore desideroso di sonorità marziali e particolarmente pungenti. Un pugno nello stomaco questa canzone, letteralmente: tutto improntato alla potenza sonora e al dinamismo. Infatti, è una canzone dai vari ritmi, variazioni. Super la produzione in questo pezzo dei Quietflow. Segue “Song of the owl”. Qui il beat è tumultuoso, roboante. Ascoltando questa band come non pensare a formazioni come Babylon Zoo, Black light burns e Powerman 5000. Superbo il chorus in “Song of the owl”. Sempre tanta cattiveria sonora da parte di questo duo tanto arrembante. Dopo i due minuti arriva un bridge tanto evocativo e complesso che arricchisce la canzone. “Song of the owl” è presente anche in versione remix nell'album, remix curato da Red Macula, in stile tanto industrial. Qui il basso è proprio imperatore incontrastato. “Song of the owl” in versione remix è davvero cool, come non accorgersi della cosa...


“Smooth silence” è ancora tanto marziale, nel solco tracciato dalle altre. Una canzone electro-tribale che sembra celebrare una sorta di rito ancestrale. Verso i due minuti davvero tanta potenza che inchioda l'ascoltatore al muro. “Quiet emotion” è presente su Youtube con un video. Comincia con refrain iniziale effettato al quale si appoggiano ancora altri refrain. Tutto molto intrigante. Come non usare le stesse parole pure per il chorus…L'effettistica tanto ben dosata è una delle qualità che spiccano di Quietflow insieme alla potenza sonora e all'alto livello della produzione.


“Rocket” pure è presente con un video su Youtube. Stupefacente come si sposano cantato e beat in esordio canzone. Stupefacente come la strofa si lega poi al chorus. Una delle migliori dell'album in questione “Rocket” insieme a “Quiet emotion”. Infine parliamo di “Faceless man” che sembra mettere insieme alcune sonorità dark dei The Cure e qualcosa di electro alla Nine Inch Nails.


Un album electro “A new wave” che ripropone stilemi del passato re-interprati con tanta accortezza e maestria. Come non apprezzare il sound corposo e lancinante dei Quietflow che sono novità tanto gradita sia nel panorama alternative rock che electro dell'indie italiano.


Link per lo streaming:






Chi sono i QUIETFLOW:


QUIETFLOW nasce da un’esigenza e da un’opportunità.Dall’esigenza di condensare in musica una parte di noi stessi e di quel che ci circonda. Dall’opportunità di fare musica in un modo diverso rispetto a quello che abbiamo fatto in passato all’interno delle band di cui abbiamo fatto parte. La regola è lasciar fluire le esperienze e le emozioni che ci attraversano, osservando e creando in libertà, spontaneamente, in modo naturale.


Iniziamo a comporre i nostri pezzi dal basso (l’unico strumento analogico che utilizziamo) e ci aggiungiamo la batteria; poi le voci e l’elettronica. Pian piano le canzoni prendono forma e ci suggeriscono quali elementi far confluire al loro interno per completarle … fino a raggiungere il sound finale!!!


Il motto è ‘quasi buona la prima’: raramente cambiamo quel che esce di getto, convinti che la spinta iniziale sia quella che viene dal profondo semplice e diretta.QUIETFLOW è segno di uno scorrere lento ma incisivo, costante ma dinamico.


Contatti QUIETFLOW:



Comments


bottom of page